Casa

🇺🇸 🇧🇷 🇪🇸

Condividiamo tutti lo stesso pianeta.

Io studio buchi neri cosmici supermassicci.


Sono un’astronoma che usa telescopi spaziali per osservare raggi X e luce ultravioletta provenienti dalle regioni più interne delle galassie, vicino all’orizzonte degli eventi dei buchi neri supermassicci. Ho il privilegio immenso di poter utilizzare dati di telescopi impressionantemente grandi, come XMM-Newton e Hubble Space Telescope, direzionandoli verso regioni dell’Universo che ritengo interessanti, e studiando la fisica di fenomeni cosmici lontani utilizzando la conoscenza che noi umani abbiamo collettivamente accumulato qua sulla Terra.

Lavoro come ricercatrice nel gruppo di Formazione ed Evoluzione delle Galassie del Centro di Astrobiologia (CSIC-INTA), dove da Luglio 2019 sono il responsabile del progetto pluriennale 2018-T1/TIC-11733: “Unveiling Black Hole Winds from Space”, finanziato dalla Comunidad de Madrid nell’ambito del bando “Atracción de Talento”.

Prima di iniziare a lavorare al Centro di Astrobiologia, educazione e ricerca mi hanno portato a viaggiare un po’ per tutto il pianeta. Sono nata in Italia, dove nel 2011 ho conseguito un dottorato in Astronomia all’Università di Bologna. Ho quindi vissuto e investigato buchi neri cosmici in varie nazioni del pianeta Terra: l’Olanda, dove ho lavorato per tre anni e mezzo a SRON, l’Istituto Olandese di Ricerca Spaziale; gli Stati Uniti d’America, che ho visitato due volte durante il dottorato, spendendo un anno alla Pennsylvania State University (PSU) e due mesi alla University of Nevada Las Vegas(UNLV), e dove sono tornata come ricercatrice postdottorale alla University of Maryland Baltimore County (UMBC); e la Spagna, dove ho lavorato come ricercatrice per l’Agenzia Spaziale Europea (ESA). Le nazioni che ho visitato per dare o ascoltare seminari scientifici includono il Brasile, il Canada, l’Etiopia, la Francia, il Regno Unito, la Grecia, la Germania, la Repubblica Ceca, e il Giappone.

È immensamente gratificante, e ti fa sentire immensamente minuscolo, vivere una vita con tali privilegi, ed essere un ponte vivente tra la smisurata conoscenza che esiste nell’Universo ed il nostro piccolo pianeta Terra.

Sono il prodotto di una generazione di umani capaci di ampliare i loro orizzonti sull’Universo in maniera così rapida, che sembra surreale si tratti della stessa generazione arrivata sul punto di un collasso globale — eppure è reale. Noi umani sembriamo — in generale — aver perso il cammino qua sulla Terra, e una percezione appropriata della nostra posizione cosmica è ancora assente dal nostro bagaglio culturale globale. Può darsi che, condividendo un pochino della conoscenza che ho guadagnato in questa breve mia vita terrestre, qualcuno si possa sentire ispirato ad allargare i propri orizzonti come io ho allargato i miei, ed arrivare a vedere tutti gli altri umani per ciò che realmente sono: compagni di avventura che condividono una vita molto molto breve su un unico, e unicamente meraviglioso, pianeta: pianeta Terra.

Condividiamo tutti lo stesso pianeta.


La mia ricerca

Venti di Buchi Neri

Sono un’investigatrice delle regioni più interne delle galassie, molto vicino all’orizzonte degli eventi dei buchi neri supermassicci. In particolare, cerco di capire come i venti dei buchi neri infuenzino(o no) l’evoluzione delle galassie.

Telescopi a raggi X

Sono un’esperta astronoma a raggi X, e utilizzo abitualmente i più grandi telescopi spaziali per condurre la mia ricerca. Contribuisco inoltre allo sviluppo di missioni a raggi X future.

QPE

Ho contribuito alla scoperta di un nuovo tipo di segnale cosmico: eruzioni quasi-periodiche di raggi X (acronimo inglese QPE). Le QPE sono aumenti improvvisi, rapidi e ricorrenti, di raggi X emessi nel centro di galassie distanti; al giorno d’oggi rimangono un enigma.


Faccio fotografie al nostro pianeta.

e ad alcune cose che lì succedono.


Faccio fotografie al nostro pianeta

Fotografie di cose peculiarmente terrestri e peculiarmente belle

cose che catturerebbero l’attenzione di un occhio extraterrestre.

(…è una specie di nostalgia al contrario, un anticipo di nostalgia, una maniera pre-nostalgica di preservare memorie future di quando il pianeta era come è adesso — credo. Sono guidata dal futuro. Saudade de você, meu querido planeta Terra.)


Alcuni link

PhD

LinkedIn

Twitter

YouTube

Facebook

Instagram